Monaco – Nuovo Museo Nazionale: Les Décors lumineux d’Eugène Frey

La mostra si configura come intenso ed ampio sguardo alla genesi e all’evoluzione dell’arte scenica e dei Décors lumineux, tecnica scenografica poco nota ma estremamente affascinante che dopo il suo debutto all’Exposition universelle parigina del 1990, si sviluppa sotto i riflettori del Grand Théâtre de Monte Carlo. Il progetto espositivo prende avvio dalle invenzioni elaborate dal padre teorizzatore della tecnica dei Décors: il pittore Eugène Frey, esponendone per la prima volta un ricco e variegato corpus di creazioni.

Un poliedrico e prolifico artista, Frey, nato a Bruxelles nell’autunno 1864 e di fatto fino ad oggi pressoché dimenticato dalla critica e dalla storia dell’arte. Tuttavia, è sufficiente leggere qualche passaggio del suo “La technique des Décors Lumineux” (1925) per comprenderne la grandiosità di pensiero, quella che gli consentì di teorizzare la sua innovativa ed articolata procedura di “proiezioni luminose” coniugando arti diverse – fotografia, cinema e pittura – ad elementi luministico spaziali, per il compiersi di un gioco prospettico ed illusionistico senza precedenti, destinato a segnare indelebilmente le prime pagine del linguaggio cinematografico.

L’intero periodo della mostra è costellato da una ricca serie di incontri rivolti al pubblico e curati da esperti del settore ed artisti (visite guidate, dibattiti , proiezioni…). Considerata l’originalità della tematica trattata e l’ampio catalogo di opere esposte, l’evento espositivo si configura come un’occasione davvero unica ed imperdibile per affacciarsi al misterioso mondo dei modelli scenografici, immergendosi nell’affascinante retroscena dei grandi teatri e conoscendone le personalità di spicco, fino a giungere alla conoscenza dei nuovi ragionamenti proposti dai creativi di oggi.

Per maggiori informazioni su orari e biglietti, visitate il sito ufficiale: www.nmnm.mc